Messaggio di errore

  • Non è stato possibile creare il file.
  • Non è stato possibile creare il file.

UPT

Responsabile: dr. Vincenzo De Ruvo

L'Ufficio Pubblica Tutela è collocato presso l'edificio Specialità, nell'atrio dell'ingresso pedonale di Piazza Principessa Clotilde n. 3.

Il Responsabile, dr. Vincenzo De Ruvo, riceve su appuntamento, tel. 02 6363.2406 - fax 02 6363.2276 indirizzo di posta elettronica upt(at)fbf.milano.it  (at) sta per @ - misura antispam

Il Responsabile dell’U.P.T non dipende dal Servizio Sanitario Regionale, opera in rappresentanza delle istituzioni sociali e civili, affinché siano resi effettivi e fruibili i diritti dei cittadini, sanciti dalla legislazione nazionale e regionale, nell’area dell’informazione e della umanizzazione delle prestazioni e nell’ambito del superamento del disagio e della fragilità.

Le sue principali funzioni sono:

  • operare in piena indipendenza funzionale, senza vincoli di gerarchia, su richiesta di cittadini e in caso di insoddisfazione degli stessi, rispetto alla risposta a cura dell’Azienda a reclami e/o segnalazioni già inoltrate all'Ufficio Relazioni con il Pubblico
  • svolgere funzioni di assistenza a favore delle persone che accedono ai servizi forniti dall’Azienda Ospedaliera, come intermediario nelle controversie instaurate con l’Azienda stessa;
  • contribuire ad affermare la trasparenza e la partecipazione, il miglioramento della qualità del servizio e dei rapporti tra cittadini e la struttura ospedaliera attraverso una attività di consulenza e di collaborazione con l'Amministrazione dell'Azienda e con i responsabili delle sue Strutture

 

  • Chi può presentare istanza all’UPT?

    • I soggetti che possono presentare un’istanza sono:
      • I cittadini / utenti direttamente interessati
      • I cittadini / utenti per conto di parenti o affini, purché in possesso di delega firmata corredata degli estremi del documento d’identità (valido) del delegante e della persona delegata
      • Le Associazioni di Volontariato e tutela dei cittadini, accreditati presso la Regione o presso l’Azienda Sanitaria per delega degli stessi.

         

 

 

 

I soggetti di cui sopra posso presentare un’istanza, successivamente alla risposta ricevuta dall’URP alla segnalazione, compilando l’apposito modulo  messo a disposizione dall’URP e scaricabile anche qui oppure con lettera in carta semplice.

Qualora l’istanza venga inoltrata in carta semplice, la stesso dovrà essere formulato inserendo necessariamente i dati che seguono:

  • il nome e cognome ed il numero di telefono di chi presenta l’istanza o del soggetto per conto del quale la stessa è presentata
  • La data dell’evento e la descrizione dello stesso (indicare la data in cui sono accaduti i fatti segnalati ed esporre gli stessi precisando il luogo dell’accaduto)
  • L’indirizzo di chi presenta l’ istanza
  • La firma: occorre firmare l’istanza (richiesta di intervento dell’UPT) ed autorizzare anche il trattamento dei dati personali affinché l’UPT possa correttamente trattarli unitamente alla segnalazione, ai sensi del codice privacy (D.Lgs 196/03).
  • Dovrà essere allegata la risposta data dall’URP e la segnalazione

N.B. : alla segnalazione presentata da un terzo deve essere allegata la delega Scarica qui il modulo di delega

L’istanza indirizzata all’UPT, unitamente alla documentazione eventualmente allegata, devono essere inviate all’UPT scegliendo una delle seguenti modalità:

  • direttamente presso la  sede dell’Ufficio (per il tramite dell’URP), esibendo un valido documento di riconoscimento del segnalante
  • via fax, allegando fotocopia di un valido documento di riconoscimento del segnalante, al  numero: 02 6363 2276
  • dalla casella di posta elettronica certificata del segnalante all’indirizzo: urp@pec.fbf.milano.it
  • via posta ordinaria, allegando fotocopia di un valido documento di riconoscimento del segnalante, all’indirizzo: Piazza Principessa Clotilde n. 3, Milano.

 

 

L’UPT risponderà nei tempi e nei modi previsti dalla legge utilizzando i recapiti indicati dall’Utente nel modulo di presentazione dell’istanza.

I più letti

Sondaggio

Consulti il tuo Fascicolo Sanitario Elettronico?